Condividi questa avventura!

FINALMENTE A SANTIAGO! – Guarda il video dell’arrivo a Santiago>


DONA ORA!

Puoi farlo sulla piattaforma Go Found Me, oppure tramite un semplice bonifico

IBAN IT65L0306909606100000073489 – BIC BCITITMM

intestato a EMERGENCY ONG Onlus c/o Intesa San Paolo. Causale: iocamminoconemergency

Puoi fare la detrazione della donazione dalla tua dichiarazioni dei redditi – per info segui questo link


17 tappe in Italia – 46 tappe in Francia – 32 tappe in Spagna per un totale di 2.500 Km

 

Da Casalmaggiore a Cremona, Milano, Pavia, Vercelli, Torino, Susa, Monginevro, Briancon, Tallard, Arles, Montpellier, Carcassone, Lourdes, Saint Jean Pie de Port, Irun, Bilbao (deviazione per via del fuoco!) e poi Burgos attraverso il cammino francese fino a Santiago de Compostela.

Perché cammino con Emergency

I pellegrini di un tempo si mettevano sulla via per Santiago de Compostela, con uno scopo, una missione, un’intenzione nel cuore.

Il 23 aprile 2022, giorno del mio 64° compleanno, anche io mi farò pellegrino.

Riprenderò lo zaino, mio fedele compagno lungo l’intera Via Francigena da Canterbury a Roma che ho percorso nel 2019, un moderno bastone, un buon paio di scarpe.

Uscirò da casa e mi dirigerò verso la tomba dell’apostolo Giacomo, e poi verso Finisterre, “la fine del mondo”.

Ma proprio come i pellegrini di un tempo, porterò con me un messaggio, una missione, un’intenzione nel cuore.

Ogni passo che farò su questa strada, non sarà solo per me.

Ogni passo sarà il passo di chi non ha le gambe o i piedi per farlo.

Ogni passo sarà un pezzetto in più per fare un piccolo miracolo.

Il miracolo di far camminare chi oggi non può, perché una mina gli ha portato via le gambe.

Perché io ho qualcosa che i pellegrini di un tempo non avevano, e intendo impiegarla nel modo migliore possibile.

Ho la connessione con voi, il vostro sostegno e partecipazione.

Al mio cammino e alla causa che ho fatto mia.

Questo mio pellegrinaggio nasce per sostenere il Centro di riabilitazione e reintegrazione sociale di Sulaimaniya di EMERGENCY in Iraq.

Decine di migliaia di passi, quasi 3.000 km da percorrere per poter dare a 100 persone la possibilità di camminare ancora.

Per riuscire in questa impresa, per camminare con me, aiutatemi a sostenere questo progetto con una donazione.

#iocamminoconemergency e tu?

PROGETTO EMERGENCY IRAK

Come contribuire – Raccolta Fondi

Camminiamo per far camminare

A Brescia il gruppo territoriale di EMERGENCY sostiene l’iniziativa di Gianpaolo Fattori che dal 23 aprile, giorno del suo 64° compleanno, inizierà un fantastico cammino dalla sua città fino a Santiago di Compostela, percorrendo circa 3.000 km. Per questa impresa, Gianpaolo ha scelto di sostenere il Centro di riabilitazione e reintegrazione sociale di Sulaimaniya di EMERGENCY in Iraq, con l’obiettivo di raccogliere €23.500 per regalare 100 protesi alla gamba per le vittime delle mine antiuomo che continuano a martoriare il Paese. Il suo sogno? Dare loro la possibilità di poter camminare e correre nuovamente, per vincere questa guerra che vede come sempre i civili come bersagli.

Sostieni anche tu il viaggio di Gianpaolo, contribuendo concretamente ad aiutare le vittime della guerra e seguilo lungo il cammino attraverso i social:

Grazie per il tuo sostegno e.. buen camino!

dona ora

 

Con questo link potrai utilizzare le tue carte di credito o paypal utilizzando la piattaforma Go Found Me, oppure puoi aiutarci tramite effettuando un semplice bonifico, IBAN IT65L0306909606100000073489 – BIC BCITITMM  intestato a EMERGENCY ONG Onlus c/o Intesa San Paolo. Causale: iocamminoconemergency


Gianpaolo Fattori

Da sempre sono appassionato di sport, complice il diabete di cui soffro, ho iniziato a camminare trasformando questa necessità in una passione, senza pormi dei limiti.

A 60 anni, nel 2018, in occasione delle XXIII Olimpiadi Invernali in Corea del Sud, ho avuto l’onore e il privilegio di portare la torcia olimpica.

Proprio questo evento ha generato in me un nuovo entusiasmo, spingendomi a intraprendere il cammino della Via Francigena. Un lungo viaggio di 2.200 km, che ho percorso in 78 giorni a piedi, zaino in spalla e in solitudine. L’ho iniziato il 30 maggio 2019 a Canterbury e terminato il 15 agosto a Roma.

La mia attenzione all’Ambiente e al Sociale, mi ha spinto a prestare servizio nelle Guardie Ecologiche Volontarie, e nella Protezione Civile presso la sezione Le Aquile – ODV di San Giovanni in Croce (CR).

Vuoi conoscere Gianpaolo? Guarda il suo video realizzato per te!


SEGUI TUTTO IL CAMMINO SUI CANALI SOCIAL

facebook   

OLTRE A DONARE, COME POSSO CONTRIBUIRE?

Condividi sui tuoi social i nostri post, insieme al nostro hashtag, te ne saremo grati!  #IOCAMMINOCONEMERGENCY